Brera Design District è un progetto di Studiolabo. Visita il portale
EN IT       LINGUA:  

SCHEDA EVENTO

In-Vaso di Marco Gaviraghi Calloni

giardino in corte con erbe ornamentali di Cascina Bollate

12
13
14
15
16
17

Orari durante il Fuorisalone:

12/4 - dalle 11 alle 20
13/4 - dalle 11 alle 20
14/4 - dalle 11 alle 20
15/4 - dalle 11 alle 22:30
16/4 - dalle 11 alle 20
17/4 - dalle 11 alle 17

15/4 - cocktail dalle 19:00

Lo Spazio Sumampa ospiterà il lavoro di Marco Gaviraghi Calloni, scultore di grandi opere site specific .

L’artista presenterà la sua attività di designer di arredi da giardino, in serie e in pezzi unici. I suoi lavori saranno esposti internamente nello show room Sumampa e nella corte della vecchia casa di ringhiera adiacente, aperta al pubblico per l'occasione.

Marco Gaviraghi Calloni , in collaborazione con il vivaio Cascina Bollate, realizzerà qui un'installazione con i suoi vasi in Corten e una selezione di erbe ornamentali.

Il metro cubo è il modulo replicato, accostato e sovrapposto, che racchiude scomposti gli elementi per un giardino: acqua vasi e piante.

 

...Forte come il ferro, duro come il Corten, e per questo impermanente. Come le statuette africane, come le colonne romane richiamate dalle scannellature di altri vasi, gli oggetti di Marco G. Calloni si lasciano cambiare dal tempo. Il ferro, esposto agli elementi, gradualmente arrugginisce e viene corroso. Anche il Corten, una lega che oltre al ferro include rame, cromo, nichel ed altro, si modifica ma in capo a due anni forma una patina che arresta il processo di corrosione. I metalli tagliati e saldati mostrano nelle giunture e nei dettagli la traccia delle loro origini, la fiamma nera della saldatrice è un motivo decorativo, e nell’ossidarsi continuano a cambiare colore. Vivendo, crescono e maturano. Dialogano con la natura circostante, in continua evoluzione. Così come le superfici profondamente sbalzate giocano con lo spostarsi della luce, il loro lento ossidarsi riflette il cambiamento delle piante che li circondano o che contengono...”  da Il bello è quel che resta di Anna Piussi

Cocktail: venerdì 15 aprile dalle 19:00

 

 

 

 

 


ESPOSITORI
& AZIENDE

Marco Gaviraghi Calloni

Marco Gaviraghi Calloni si è diplomato all'Accademia di Brera nel 1990; ha frequentato vari studi di artisti ed esposto in concorsi nazionali e collettive; dal 1995 con altri artisti ha fondato il Gruppo Koinè. Unisce al suo lavoro d'artista l'attività della lavorazione del ferro realizzando prodotti di design. Predilige il ferro e il Corten perché provengono da una tradizione artigianale industriale a lui cara e li utilizza per creare sorprendenti arredi e complementi. Per esaltare al meglio le qualità e il fascino di questi materiali sceglie di mantenerli grezzi e liberi di seguire la naturale evoluzione legata al tempo e agli agenti atmosferici. I suoi pezzi nascono da un'appassionata ricerca di rinnovamento di forme e rivisitazione di manufatti utili, con grande attenzione alla qualità finale del prodotto e cura del dettaglio.

Onlus Cascina Bollate

SI SALVI CHI VUOLE Cascina Bollate è un vivaio nel carcere. Produce piante da fiore, perenni e annuali, erbe ornamentali e una piccola collezione di rose antiche e buddleje, l’albero delle farfalle. Si possono acquistare alle fiere cui partecipiamo e si possono ordinare anche on line. Oppure si acquistano durante le visite in vivaio. Perché, sebbene sia all’interno del carcere, in vivaio si può entrare liberamente o quasi: basta iscriversi mandandoci una mail. E Cascina Bollate produce anche lavoro. I detenuti infatti imparano un mestiere – quello del giardiniere - che dà un senso alla loro pena finché sono dentro e una chance al loro futuro quando usciranno. Perché imparare un lavoro in carcere è un buon modo per non tornarci più. Per saperne di più sulle visite in vivaio, progettazione e manutenzione di terrazzi e giardini oppure sui corsi di giardinaggio, mandare un'email o iscriversi alla newsletter dal sito. Cascina Bollate Onlus - Via Cristina Belgioioso 120 - Milano

Sumampa

SUMAMPA nasce in Argentina nel 2000, con la realizzazione del libro Un Arte Escondido, che documenta la vita delle popolazioni rurali santiagueñe del monte argentino attraverso i loro oggetti quotidiani, testimoni di un modo di vivere in armonia con la natura circostante ed espressione di un artigianato e di una cultura antichi, le cui radici risalgono alla civiltà Inca (la lingua quichua, incaica, è tuttora parlata localmente). Il libro è stato anche un primo contributo alla conservazione e valorizzazione di questo ricco patrimonio culturale che rischia di scomparire. Alla sua pubblicazione , infatti, hanno fatto seguito la costituzione in Italia dell’ASSOCIAZIONE SUMAMPA e l’apertura dello SPAZIO SUMAMPA. L’ASSOCIAZIONE, senza fini di lucro, ha come obiettivo il sostegno alle popolazioni rurali argentine, ed ha messo a punto un primo progetto pilota per lo sviluppo sociale ed economico di un ‘area molto depressa presso Santiago dell’Estero, nel nord ovest del paese. Il progetto è volto a migliorare le condizioni di vita della popolazione anche attraverso il recupero e la valorizzazione delle lavorazioni tradizionali, nel rispetto del patrimonio culturale locale e dell’ambiente naturale. Questi prodotti artigianali trovano uno sbocco commerciale nello SPAZIO SUMAMPA che offre anche l’opportunità, grazie all’organizzazione di eventi culturali legati alla tradizione argentina, di avvicinarsi alla cultura e alla storia di questo affascinante paese.
LOCATION

Sumampa
-
via Ciovassino, 5

Vai alla scheda location
ATTIVITà
15 APRILE
19:00 > 22:30 aperitivo
Brera Real Estate
MAIN SPONSOR Comarch
MAIN CONTENT Valcucine Fenix NTM Leffe
OFFICIAL TIMEKEEPER Tissot